Voglio essere un attivista2019-01-10T09:14:51+01:00

VOGLIO ESSERE UN ATTIVISTA

Il Comitato degli ex-clienti di Asset Banca è un organismo senza finalità di lucro e che persegue un obiettivo di solidale sostegno e associazionismo tra le vittime del default bancario. In questa prospettiva il contributo di ognuno è prezioso ed altamente gradito. Ciascuno potrà dare il proprio sostegno secondo le sue personali disponibilità di tempo ben sapendo che tanti piccoli contributi saranno un tesoro di risorse umane e fondamentale fonte di energia per la sopravvivenza del Comitato. “Gli attivisti sono persone che vedono l’esigenza del cambiamento, del miglioramento e della motivazione su larga scala. Sono persone guidate dalla passione, desiderosi di condividere informazioni in modo che siano comprese a livello più ampio e che portino alla visione di un futuro migliore. Per alcuni l’attivismo è qualcosa di naturale, mentre per alti è una passione raggiunta dopo esperienze particolari o dopo aver imparato che qualcosa a cui tengono profondamente necessiti un cambiamento. Qualunque sia la motivazione che ti spinge a diventare un attivista, potrai farlo a prescindere dalla tua età, dai tuoi mezzi e dalla tua storia. Credere di poter fare la differenza e di avere il potere di lavorare su particolari problemi è il cuore della creazione per un cambiamento in meglio.” Entra in campo e fai la differenza. Sarà una battaglia impegnativa contro un intero sistema bancario Paese ostile al cambiamento degli equilibri di comodo e refrattario ai principi di autentica correttezza verso i correntisti , in molti sapevano che Asset Banca stava per essere bloccata ma nessuno ha parlato , tutti hanno protetto il malaffare. L’attivista di un gruppo , nato per combattere l’ingiustizia del sistema bancario rapinatore , è colui che è stato vessato e tradito, ed ha la molla della rivalsa a scuoterlo ad ogni istante, da solo sarebbe smarrito ma ritrova passione nell’esatto momento in cui percepisce il valore dell’unirsi in una battaglia comune, nella consapevolezza che il suo impegno , sommandosi a quello di ognuno , farà la differenza. Devi crederci. “ Credi sempre di poter fare la differenza. C’è sempre un’argomentazione che viene sollevata, e dice più o meno “Quanta differenza può fare un singolo individuo?”, ciò collassa in un senso di autocommiserazione e di perdita di interesse perché nasce la convinzione che tutto è difficile e che probabilmente è meglio mantenere lo status quo. Evita questo tipo di pensieri disperati perché una persona persistente e votata alla causa può fare la differenza. Laurie David afferma che, “La soluzione sei tu!”, e questo è un mantra importante da tenere a mente quando tutto quanto sembra schiacciarti.”.
In effetti quando ho deciso di avviare questa iniziativa la sensazione che maggiormente prevaleva sulle altre era proprio quella del sentirmi schiacciato dagli eventi. Ma nello stesso momento scelsi che non volevo più sentirmi in quel modo. E fu così che divenni il primo attivista del Comitato.